!Alert
Cookies

We use cookies, just to track visits to our website, we store no personal details.

The Convocation of Episcopal Churches in Europe

← back to list

10.11.18

Sermon at Christiana Fraternitas in Taranto Italy

Speaker: Bishop Pierre Whalon

Tags: christiana fraternitas, taranto

11 ottobre 2018

Cappella di Taranto

 

Buona sera a tutti.

 

Per prima cosa scusami per il mio accento!

 

Voglio iniziare ripetendo ciò che san Paolo dice ai Corinzi: “Non voglio dominare la vostra fede”. Non sono venuto a Taranto come Vescovo per dominare nessuno. Come dice l'Apostolo, “Voglio soltanto lavorare con voi per la vostra gioia.”

 

La vostra gioia! E anche la mia gioia. Questa è una serata di gioia insieme come cristiani. Non questo tipo di cristiano o di un altro tipo, solo cristiani stanotte. Il primate della chiesa episcopale, Sua Eccelenza Reverendissima Michael Curry (il matrimonio reale…) dice che la nostra chiesa nel ramo episcopale del movimento di Gesù. Questa sera, tutti noi stiamo celebrando che ognuno di noi è parte del Movimento di Gesù, parte della missione di Dio nella creazione di portare gioia, pace e amore a tutti, ovunque, in effetti, all'intera creazione stessa!

 

Non l'abbiamo fatto. Nessuno può vantarsi di essere un cristiano migliore di altri, non questa sera, non in qualsiasi momento. Come dice san Paolo, "Dio ha compiuto tutte le sue promesse. Chi ci saldi nell'unione con Cristo, noi e voi insieme, è Dio; lui ci ha scelto, ci ha segnato il suo nome e ci ha dato lo Spirito Santo come garanzia di quel riceveremo.” Dio ha fatto questo per te e per me, tutti uguali.

 

Allora perché siamo ancora divisi? Ci sono naturalmente ragioni storiche. Ogni chiesa rappresentata qui stasera è stata perseguitata, e ogni chiesa ha perseguitato anche gli altri. Queste ferite guariscono lentamente. Ma troppo spesso le nostre divisioni erano il risultato non di pii argomenti dottrinali, ma di giochi politici. Ad esempio, la Chiesa d'Inghilterra non fu fondata quando Enrico Ottavo ruppe i rapporti con il Papa. Henry non ha fondato nulla e, a proposito, non ha mai chiesto il divorzio. (Un annullamento non è un divorzio). La Chiesa d'Inghilterra oggi è la chiesa come era prima di Henry. La diocesi di Canterbury non è nuova, e dal 597 c'è un arcivescovo di Canterbury, il nostro leader spirituale. Fu quando il papa Pio Quinto scomunicò la figlia Elizabeth di Enrico che l'ultima interruzione avvenne.

 

Più tardi, quando i coloni americani che facevano parte della Chiesa d'Inghilterra furono tagliati fuori dalla chiesa madre, formarono la Chiesa episcopale. Non per differenze dottrinali, ma per cambiamenti politici.

 

Quando i cristiani discutono su questioni di dottrina, non vi è alcun motivo per dividere. La divisione non è opera dello Spirito, chi conserva saldi nell'unione con Cristo, noi et voi insieme. È l'opera di Satana. Suppongo sia una questione dottrinale se Satana sia reale o no, ma io credo che ci sia una malvagità spirituale e che abbia una causa e abbia potere. Guarda quanti diversi scismi sono accaduti. Quante chiese pretendono di essere cristiane? Quanti sostengono di essere l'unica vera chiesa? È questo il lavoro dello Spirito? È? [. ]

 

Questa sera, mentre ci riuniamo nella gioia di benedire Antonio come Abate di questo ordine religioso, la nostra gioia è semplice: la Christiana Fraternitas è un ordine ecumenico. Chiunque sia credente in Gesù, che fa parte del Movimento di Gesù, può essere una parte. E infatti, con la Fraternitas autorizzata a usare questa cappella, Posso dirlo a tutti voi che chiunque può usarla: è aperta a tutti.

 

Questo è normale, perché siamo insieme nella nostra gioia. Insieme nonostante scismi e argomenti e ferite storiche. E se crediamo veramente che egli ci ha scelti, ci ha segnati cn il suo nome e ci ha dato lo Spirito Santo come garanzia di quel riceveremo, allora sappiamo che apparteniamo a Gesù, e Gesù appartiene a Dio. E lo Spirito ci ha portato nello stesso movimento, la comunione dei santi, la vita eterna. È Dio che fa questo, non noi. Quindi questa cappella deve essere aperta a tutti.

 

Dio ti ama. E tu. E tu… Non ci sono eccezioni. Dio ama tutti e ciascuno di voi. Nessuno è escluso Non ci sono persone marginali nel regno di Dio. Ci siamo solo insieme, nella gioia e nella fede, nella pace e nella speranza.

 

E amore L'amore non finisce mai e l'amore di Dio non lascerà le nostre divisioni riposare ancora per molto. Possa la Christiana Fraternitas e l'Abate Antonio essere uno strumento potente nell'opera di Dio: sono una piccola parte di quella garanzia di quel riceveremo. Abbiamo tutti Cristo. Molto più importante, Cristo ci sostiene.